Il Blog di Enzo Bianchi

Il Blog di Enzo Bianchi 

​Fondatore della comunità di Bose

Il Vangelo di oggi 21/12/2021

20/12/2021 20:00

ENZO BIANCHI

AUDIO Omelie,

0

Vangelo del 21/12/2021 - Lc 1,39-45 - Commento di Enzo Bianchi - Testo Bibbia Einaudi - Lettrice Raffaella Tomellini

Il Vangelo di Oggi - 21/12/2021

 

Evangelo secondo Luca (1,39-45)

 

Commento di Enzo Bianchi

 

Testo tratto dalla Bibbia Einaudi

 

Lettura Raffaella Tomellini

Martedì 21 dicembre

Lettura dall’Evangelo secondo Luca (1,39-45)

 

39 In quei giorni, Maria si alzò e con premura si mise in cammino per la regione montuosa, verso una città di Giuda. 40 Quindi entrò nella casa di Zaccaria e salutò Elisabetta. 41 E avvenne che, non appena Elisabetta udí il saluto di Maria, il feto sobbalzò nel suo grembo, ed Elisabetta fu riempita di Spirito santo 42 e alzò la voce con un grande grido e disse: «Benedetta tu piú di tutte le donne e benedetto il frutto del tuo grembo! 43 Come mai mi è concesso questo, che la madre del mio Signore venga a me? 44 Ecco, non appena la voce del tuo saluto ha raggiunto i miei orecchi, il feto ha sobbalzato per l’esultanza nel mio grembo. 45 E felice colei che ha creduto che quanto le è stato annunciato dal Signore troverà compimento!».

 

Commento alle antifone “O”

21 dicembre

 

O Oriente,

Splendore di luce eterna,

Sole di giustizia:

vieni e illumina

chi giace nelle tenebre e nell’ombra della morte.

 

O Luce vera, che rischiara ogni umano, tu sei venuta nel mondo (cf. Gv 1,9). Sei la Stella spuntata da Giacobbe (cf. Nm 24,17), sei il Sole che spunta dall’alto, sei l’Oriente, Anatolé (cf. Lc 1,78); a te noi guardiamo, scrutando l’orizzonte e vegliando come sentinelle (cf. Is 62,6-7). Tu spunti dall’alto, non dal basso come il nostro sole che oggi ricomincia ad alzarsi, e spunti come “Germoglio giusto” (Ger 23,5; cf. Is 4,2; Zc 3,8) suscitato da Dio stesso, per regnare nella giustizia e nella pace, come uomo che costruisce il nuovo tempio del Signore, per sedere nella gloria quale Re sul tuo trono (cf. Zc 6,12-13).

Signore Gesù, Re dell’universo, vieni a visitarci come Sole di giustizia che si alza sui credenti (cf. Ml 3,20), come grande luce sul popolo che cammina nelle tenebre (cf. Is 9,1; Mt 4,16). Cerchiamo la luce, desideriamo la luce e i nostri occhi sono consumati e stanchi di scrutarla nel suo oriente.

Vieni, Signore, fa’ che ti riconosciamo, tu, “luce del mondo” (Gv 8,12; cf. 1,9; 3,19; 12,46)!

Vieni, vieni presto, perché la notte ci assedia, la tenebra ci assale, l’ombra della morte ci invade!

Create Website with flazio.com | Free and Easy Website Builder