Il Blog di Enzo Bianchi

Il Blog di Enzo Bianchi 

​Fondatore della comunità di Bose

Il Vangelo di Oggi 14/04/2022

13/04/2022 21:00

ENZO BIANCHI

VIDEO/AUDIO HOME,

Il Vangelo di Oggi 14/04/2022

Commento di Enzo Bianchi Testo Bibbia Einaudi Lettore Marco Colabraro

Il Vangelo di Oggi - 14/04/2022

 

Evangelo secondo Giovanni (13,1-15)

 

Commento di Enzo Bianchi

 

Testo tratto dalla Bibbia Einaudi

 

Lettura Marco Colabraro

Giovedì santo 14 aprile - “Cena del Signore”

Lettura dall’Evangelo di Gesú Cristo secondo Giovanni (13,1-15)

 

1 Prima della festa di Pasqua, sapendo Gesú che è giunta ormai la sua ora di passare da questo mondo al Padre, e avendo amato i suoi che erano nel mondo, li amò compiutamente. 2 E durante una cena – quando il diavolo aveva già deliberato in cuor suo che fosse Giuda di Simone Iscariota a tradirlo –, 3 sapendo che il Padre gli ha dato tutto nelle mani, e che da Dio era uscito e a Dio se ne torna, 4 si alza dalla mensa, depone le vesti, prende un telo, e se ne cinge. 5 Poi versa un po’ d’acqua nel catino, e si mette a lavare i piedi dei discepoli, e ad asciugarli con il telo di cui si è cinto. 6 Arriva, dunque, a Simon Pietro, che gli dice: «Signore – tu lavi i piedi a me?» 7 Gesú replica e gli dice: «Quel che io sto facendo, tu ora non puoi capirlo, ma dopo queste cose – capirai!» 8 Gli dice Pietro: «Mai e poi mai mi laverai i piedi!» Gli replica Gesú: «Se non ti lavo, con me non avrai parte!» 9 Gli dice Simon Pietro: «Signore, non solo i piedi, ma anche mani e capo!» 10 Gli dice Gesú: «Chi ha fatto il bagno, ha da lavarsi solo i piedi, ed è completamente puro. E voi siete puri – ma non tutti!» 11 Sa bene, infatti, chi sta per tradirlo. Per questo dice: «Non tutti siete puri!»  12 Dopo aver dunque lavato loro i piedi, riprende le sue vesti e il suo posto, e dice loro: «Capite cosa ho fatto a voi? 13 Voi mi chiamate Maestro e Signore – e dite bene, poiché io lo sono. 14 Se dunque vi lavo i piedi io, il Signore e il Maestro, anche voi dovete lavarvi i piedi l’un l’altro! 15 Un modello, infatti, vi ho dato, affinché, come/poiché ho fatto io, cosí facciate pure voi.

 

Preghiamo

 

O Padre, che ci hai riuniti per celebrare la santa Cena nella quale il tuo unico Figlio, prima di consegnarsi alla morte, affidò alla Chiesa il nuovo ed eterno sacrificio, convito nuziale del suo amore, fa’ che dalla partecipazione a così grande mistero attingiamo pienezza di carità e di vita. Per il nostro Signore Gesù Cristo …

Amen

Come creare un sito web con Flazio